martedì 3 marzo 2015

Recensione: "Please Remain Calm"


"Io sono qui perché loro non ci sono più, 
perciò devo fare in modo che significhi qualcosa."



Titolo: Please Remain Calm
Autrice: Courtney Summers
Serie: This is not a Test, Vol. 2
Disponibile: in inglese!
Trama:  "Rhys e Sloane sono diretti verso un rifugio sicuro, quando alcune circostanze li costringono a separarsi.
Rhys è determinato a riunirsi con Sloane, fino a quando non si imbatte in qualcuno che potrebbe avere ancora più bisogno di lui - persone che gli offrono la possibilità di riavere quanto di più vicino possa adesso esistere a ciò che ha perduto, se soltanto tutti loro riusciranno a resistere abbastanza a lungo.
Rhys è convinto di avere ciò che serve per sopravvivere e ritrovare la ragazza che ha perso; ma in un mondo sopraffatto dai morti, non ci sono garanzie, e la prossima lega del suo viaggio lo metterà alla prova in modi inimmaginabili..."
Le mie opinioni
Come forse alcuni di voi ricorderanno, "This is not a test" è uno dei miei romanzi a tema zombie preferiti.
E' giusto anzi precisare che, insieme a "World War Z" di Max Brooks e a "Reapers are the angels" di Alden Bell, il libro horror di Courtney Summers contribuisce a comporre la mia personalissima Santa Trinità dei libri  incentrati sui morti che camminano dagli appetiti più voraci di sempre; lo ritengo, molto semplicemente, uno di quei piccoli, rari gioiellini YA da non lasciarsi sfuggire per nessuna ragione al mondo.

Quando ho scoperto l'esistenza di "Please Remain Calm", dunque, una novella della lunghezza di un centinaio di pagine che si propone di riprendere le fila della storia proprio dal punto in cui gli eventi raccontati in "This is not a test" si erano interrotti, bé...  specificare che mi sono entusiasmata come una bambina durante la notte di Natale, a questo punto, sarebbe del tutto superfluo, non è vero? XD

La principale novità del racconto, rispetto al primo libro, consiste in un radicale cambio di prospettiva: a narrare gli sviluppi della drammatica situazione in cui i nostri eroi erano piombati alla fine del precedente libro, infatti, non è più la nostra tormentata, demotivata, traumatizzata protagonista Sloane, bensì il suo amico Rhys, un giovanotto di origini ispaniche che a me personalmente ha sempre ispirato una discreta simpatia.
C'è da dire, però, che preferisco Rhys nel ruolo di semplice comprimario, piuttosto che di narratore: non fosse altro che perché il punto di vista di Sloane, effettivamente, così particolare e ricco di spunti di riflessione interessanti, secondo me era proprio ciò che maggiormente riusciva a distinguere questa storia dal gran mucchio di altri libri dedicati agli zombie in circolazione là fuori.
Va da sé che la sensibilità, e l'abilità della Summers nel tenerci costantemente col fiato sospeso, a quanto pare non hanno perso una virgola della loro incredibile potenza, e questo rappresenta senza dubbio un ottimo fattore di vantaggio.

"Please Remain Calm", secondo me, è un racconto molto interessante, affascinante, cupo, nostalgico e adrenalinico al punto giusto, il cui principale difetto consiste nel fatto di essere... semplicemente troppo breve!
Verso la metà della storia, (purtroppo) Rhys perde di vista Sloane,  proprio come annunciato nella trama.
Da quel momento in poi, e per un certo numero di pagine a seguire, confesso di aver sofferto di un leggero calo d'attenzione, ma anche di essere riuscita a riprendermi abbastanza in fretta: l'arrivo di un gruppo di nuovi personaggi, e l'intervento di parecchie complicazioni impreviste, sono riuscite infatti a farmi scrollare di dosso ogni traccia di sonnacchioso torpore.
Anche il finale, diabolico, quasi scioccante, mi ha del resto convinto al cento per cento.

In conclusione: una lettura assolutamente imperdibile per tutti i fan di "This is not a test"; una storia breve che sacrifica forse il 35% del proprio fattore di approfondimento psicologico, a favore di una maggior dose di azione, inseguimenti al cardiopalma e frenetici combattimenti per la sopravvivenza.
Mi è piaciuto, tanto, e ve lo consiglio...
In quanto all'autrice, c'è un solo messaggio che vorrei recapitarle, se mi fosse dato di esprimere un desiderio, ed è il seguente: "Please, Courtney, non abbandonare Sloane e Rhys proprio adesso... ne vogliamo ancora! <3"

Giudizio personale: 8.0/10

3 commenti:

  1. Non conoscevo questa serie, peccato che sia disponibile solo in inglese :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un peccato grandissimo, te lo confermo... secondo me, è una serie fantastica! <3

      Elimina
  2. Mi sa che inizierò a farci un pensierino! :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...