giovedì 7 aprile 2016

Wynonna Earp - Il Pilot (serie tv)



Quarantotto ore fa, non avevo la più pallida idea di chi fosse Wynonna Earp.
Mi sono imbattuta nel pilot della serie tv incentrata sulle sue gesta per puro caso, in un momento di gloria in cui il mio cervello non sarebbe stato in grado di avere a che fare con niente di più complicato di un panino al tonno e un bicchiere di succo d’arancia.

Cinque minuti di ricerche spasmodiche su Google, ad ogni modo, sono state sufficienti a mettermi a parte delle seguenti spiegazioni:
a) il telefilm narra le avventure della diretta discendente di Wyatt Earp, uno dei più leggendari pistoleri del Vecchio West (ricorderete senza altro il film con Kevin Costner nei panni nel protagonista). Nella versione televisiva, il vecchio Wyatt era in realtà un cacciatore di demoni in incognito, il fondatore di una stirpe guerrieri affetti da una misteriosa “maledizione”, di cui scopriremo senza altro qualcosa in più con l’incedere delle puntate.
b)Wynonna Earp” è tratto da un fumetto, ideato da un certo Beau Smith e pubblicato dalla casa editrice americana IDW.

Quindi, ricapitolando: western, sfondo sovrannaturale, tratto da un fumetto e dotato di una potenziale eroina tosta e senza paura...
Considerando le premesse, potevo forse negare al primo episodio una possibilità?

In “Purgatory”, veniamo introdotti nel magico mondo di Wynonna, una neo-ventisettenne cinica, sarcastica e truce che ricorda molto da vicino Jessica Jones.
Come l'eroina Marvel, anche Wynonna cerca (inutilmente) di fuggire dal proprio passato,  in particolare da un tragico avvenimento che ha distrutto la sua famiglia e cambiato la sua vita per sempre.
La morte violenta di uno zio, tuttavia, la costringe a tornare sui suoi passi e ad affrontare i demoni che la attendono nella sua città natale...  demoni più letterali che metaforici, per essere precisi.
La storia alla base della serie di Emily Andras potrebbe evolvere in qualsiasi direzione, secondo me, considerando il ritmo veloce, i dialoghi serrati e i personaggi piacevolmente sopra le righe; immagino che potremmo aspettarci sviluppi irresistibili e svariate ore di sanissimo divertimento, così come la concreta possibilità che gli sceneggiatori finiscano con il mandare in vacca tutto quanto nel giro di quattro o cinque puntate.
Dopo aver seguito “The Shannara Chronicles” fino in fondo, io non mi stupisco più di niente.
Ma devo quantomeno ammettere che questo primo episodio è riuscito a divertirmi.

L'unica cosa che proprio mi auguro, al momento, è che venga inserito al più presto qualche villain interessante: i revenants buzzurri di questo primo episodio mi hanno tutt'altro che impressionato in positivo, onestamente; mi ricordano gli sgherri inutili di Blaine in “iZombie”, e personalmente ne farei volentieri a meno.




10 commenti:

  1. Ero molto curioso di vedere questa serie tratta da uno strambo fumetto, gli darò un occhiata di sicuro, specialmente dopo il tuo commento che mi incoraggia ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che io, invece, non ne avevo mai sentito parlare? Si vede che ho ancora un mondo di cose da imparare, a proposito del vasto mondo dei fumetti! ;D

      Elimina
  2. Mi era sfuggito, ma visto il tuo commento quando ho un momento libero me lo guardo *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra abbastanza divertente e sopra le righe, Kate... almeno per il momento! ^____^

      Elimina
  3. Sembra nelle mie corde, me lo segno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sembra avere le potenzialità e la profondità di "Jessica Jones", per il momento, Aenor... ma pare simpatico, io lo continuerò senz'altro! ;D

      Elimina
  4. MA COSA HO LETTO
    Mamma mia, ispira tantissimo! Non la conoscevo, ma la recupererò presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prima puntata è carina, secondo me, Giusy... sono curiosissima di scoprire cosa ne penserai! ^___^

      Elimina
  5. Sembra interessante, adoro quando mischiano i generi in questo modo. A volte è un azzardo, altre un successo ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti! ^^
      Sto cercando di tenermi in pari con la programmazione americana, perché, almeno per il momento, la serie sembra molto trash, ma anche profondamente divertente! ;D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...