martedì 30 ottobre 2012

Recensione: Veleno


"Alcuni di noi sono nati nel posto giusto, e alcuni di noi devono andare a cercarselo."


Titolo originale: Poison
Autore: Chris Wooding
Serie: //
Disponibile: anche in italiano, pubblicato dalla Mondadori!
Trama: "Veleno è sempre stata una ragazza decisa e testarda, e non ha paura di nessuno. Cosi quando la sorellina Azalea viene rapita per ordine del Signore delle Fate, Veleno non esita un istante e parte per andarla a cercare. Sul suo cammino oltre la palude impenetrabile incontrerà cacciatori erranti, spaventosi enigmisti e streghe mangiaossa. Ma la creatura più spaventosa e potente è il Gerofante, colui che racconta la storia degli esseri umani e delle creature del mondo fatato. Ma in cosa consiste il suo potere? Scrive ciò che è accaduto o ciò che scrive... accadrà?"
Ambientazione: il viaggio di Veleno e dei suoi amici si snoda attraverso vari regni incantati, ciascuno dei quali è dominato da un Signore o da una Signora pressoché onnipotente. Tutti, cioè, ad eccezione del Regno dell'Uomo: quest'ultimo, infatti, essendo rimasto orfano di un'autentica figura di riferimento già da diversi secoli, è ridotto alla mercé delle incursioni organizzate dal Re delle Fate, che si considera libero di rapire i bambini umani a suo piacimento. L'unico potente "protettore" che agli umani sia rimasto è un misteriosissimo individuo dai poteri non chiari chiamato Gerofante...
Personaggi principali:
- Veleno: una ragazzina di sedici anni dall'animo indomito e dalla battuta sempre pronta, che non si fida di nessuno e non si è mai sentita veramente a casa nel luogo da cui proviene. Da quando era bambina, sogna di poter lasciare il suo villaggio per partire alla ricerca di un'avventura - e di qualcuno da poter chiamare veramente "amico".
- Bram: anziano cacciatore di spiriti della palude, dai modi rozzi e l'animo di un vero, valoroso cavaliere d'altri tempi. Viene trascinato nelle peripezie di Veleno praticamente per caso... ma non certo per caso deciderà di scortare la ragazzina attraverso mille e una avventure supplementari: di fatto, Bram diventerà, a poco a poco, una sorta di figura paterna per la nostra eroina, una presenza in grado di starle accanto e di guidarla nei momenti più sofferti e difficili.
- Grano di Pepe: ragazzina dolce e un po' ingenua; incontra Bram e Veleno per la prima volta nella terribile casa della Strega delle Ossa, per cui lavora come sorta di domestica.
- Andersen: un gatto curioso e dal passato quantomai misterioso. Ha probabilmente trascorso molto tempo nel Regno delle Fate, di cui sembra infatti conoscere molti segreti e strade nascoste. E' senz'altro uno dei miei personaggi preferiti del libro! :)
- Aelthar: Signore delle Fate di straordinaria bellezza, dal temperamento freddo, altero e sprezzante. Detesta la razza umana più di qualsiasi altra cosa e non ambisce ad altro che al suo annientamento.
- Aginastra: Signora delle Ragnatele. Si tratta di una grottesca, terrificante creatura per metà donna e per metà ragno. Trascina il suo enorme ventre gravido su per qualsiasi soffitto decida di arrampicarsi e indossa un velo bianco, simile ad un sudario, dinnanzi al volto. Il potere del suo sguardo è semplicemente... da paralisi! XD
- Scriddle: segretario mezzosangue di Aelthar; ambizioso e arrogante oltre ogni dire, ripudia la propria metà umana, perché, proprio come il suo Signore e tutte le altre creature fatate, ritiene gli uomini degli esseri sciocchi e rivoltanti, che non meritano di sopravvivere!
- Galeone: anziano cantastorie, vecchio amico di Veleno. Durante l'infanzia della giovane, è proprio lui a nutrire la fervida immaginazione della ragazzina, attraverso le parole di cento e più fiabe narrate intorno alla luce di un fuoco!
Le mie opinioni:
La storia di Veleno è una deliziosa, avventurosa fiaba dei nostri tempi, firmata da un autore talentuoso e imprevedibile del calibro di Chris Wooding.
Leggere questo libro è stato come mandare giù una rinfrescante, tonificante sorsata d'acqua ghiacciata dopo un intero pomeriggio trascorso all'aperto, sotto le sferzate del solleone: in poche parole, mi ha fatto sentire bene, felice e spensierata, e mi ha acceso di entusiasmo e di crepitante energia creativa! :)
Ho solcato le terre, grazie alle pagine di "Veleno", di più reami incantati di quanti potreste immaginare!
Insieme a Veleno, Bram, Grano di Pepe e Anderson, sono sfuggita per un pelo alle grinfie della perfida Strega delle Ossa e dei suoi spaventosi mastini; ho camminato in bilico su un filo di ragnatela fuori dalle mura del castello di Aginastra, ho bisticciato con le fate e ho passeggiato fra le immense, sterminate librerie del maniero del Gerofante!
E, lasciate che ve lo dica, me la sono spassata un mondo! :)
Lo stile di Wooding, fresco e brioso, senza mai per questo arrivare neanche lontanamente a risultare banale o scontato, mi ha catturato fin dalle primissime pagine!
Come non simpatizzare, del resto, per questa ragazzina apparentemente scorbutica e scostante, che si affibbia da sola il nome di Veleno come sorta di promemoria, per non dimenticarsi mai l'orribile verità di cui si sente più che certa in fondo al suo cuore: la sua famiglia, per quanto lei possa amarla, non sarà mai veramente la sua famiglia, perché nessuno dei suoi parenti la capisce davvero, nessuno di loro riesce a considerarla come qualcosa di più di un semplice ostacolo per l'armonia domestica e la serenità del focolare...
"Tu sei un veleno per questa famiglia!", le grida un giorno Bocca di Leone, la sua matrigna, dopo l'ennesima marachella.
E, da quel giorno, la ragazza decide di diventarlo davvero.
L'unica persona che Veleno riesca sinceramente a considerare come "sua", una parte di lei, è la sorellina Azalea, ancora quasi neonata.
C'è senz'altro da aggiungere che anche il resto del gruppetto di eccentrici eroi che pian piano si unisce a Veleno mi è piaciuto moltissimo: il timido e attempato Bram, la dolce Grano di Pepe, il fantastico Andersen... Sono tutti personaggi fuori dalle righe, lontanissimi dai classici "tipi" che si incontrano così spesso nei romanzi fantasy: niente intrepidi guerrieri, maghe seducenti, o esili orfanelli scaltri, in questo libro... Solo una ragazza dall'immaginazione fervida, due vecchietti strampalati, una ragazzina dolcissima ma, effettivamente, un po' "picchiatella", come la definisce la stessa Veleno, e un gatto furbo!
Gli "splendidi" elfi sono i cattivi della storia, mentre i truci orchi vengono promossi addirittura al rango di guardie del corpo personale della protagonista.
In una mostruosa creatura ibrida dalle fattezze di ragno e la mente completamente dissennata, può nascondersi più profondità di sentimenti di quanto un Signore delle Fate dai lineamenti perfetti potrà mai arrivare a comprendere.
Ogni cosa è diversa da come uno se la aspetta, a ogni bivio la storia prende una svolta inaspettata... perché Wooding è davvero un autore di livello eccellente, secondo me, un narratore intelligente che conosce tutte le regole del gioco... e che proprio per questo riesce a stravolgerle con tanta più forza, tanta più inattesa e gustosa potenza narrativa!
In definitiva, un libro squisito, che ho amato molto e che dunque consiglio di cuore a tutti voi: per lanciare a briglia sciolta la vostra fantasia, in un nuovo, spericolato viaggio ai confini dei mondi...
Fidatevi di me: non ve ne pentirete! :)

Giudizio personale: 8.0/10


Letture affini:


Catherynne Valente - La bambina che fece il giro di Fairyland per salvare la Fantasia

Neil Gaiman - Coraline

Nathan Wilson - Le cento porte



*NB: la citazione è una traduzione mia del corrispondente passaggio nell'edizione originale inglese! :)

10 commenti:

  1. wow... bellissima recensione!è un libro che mi ispira molto!
    tra l'altro è una simpatica coincidenza, segui il mio blog oggi e domani e capirai perchè ;-)
    Buon Halloween!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! ^^ Sono proprio curiosa di scoprire la coincidenza, allora... ora finisco di scrivere il nuovo post e corro subito a vedere sul tuo blog! :D Felice Halloween anche a te!!! :)

      Elimina
  2. Sembra proprio bello! Non lo conoscevo ma me lo segno subito! :)
    Grazie, bella recensione davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille a te per averla letta, Matteo!! ^^

      Elimina
  3. Grazie davvero per avermi fatto conoscere Veleno, lo metto subito nella mia lista dei desideri aNobiiana :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' davvero carinissimo secondo me, spero che possa piacere anche a te! ^^ Io devo la sua scoperta alla mia sorellina, che mi ha prestato il libro e ha insistito tantissimo perché lo leggessi... e sono davvero contenta di averlo fatto! :D

      Elimina
  4. Ho citato la tua bella recensione sul mio blog oggi :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello, grazie mille!! ^^ Hi hi hi, hai visto, avevo indovinato il premio!! :D

      Elimina
  5. Sembra molto interessante sai? Una lettura bella e singolare! Ci farò un pensiero mi hai proprio invogliato :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, mi fa davvero piacere! ^^ Se lo leggerai, spero che possa piacere anche a te! :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...