giovedì 31 luglio 2014

Recensione: "Percy Jackson - Lo scontro finale"




Titolo originale: The Last Olympian
Autore: Rick Riordan
Serie: Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo, Vol. 5
Disponibile: anche in italiano, pubblicato dalla Mondadori!
Trama: "Al Campo Mezzosangue Percy Jackson e i suoi amici si sono preparati tutto l'anno per la battaglia contro i Titani, sapendo che le probabilità di vittoria sono minime. L'armata di Crono è infatti più forte che mai, soprattutto da quando alcuni dei e semidei traditori si sono arruolati nelle sue file, accrescendo il suo potere. Mentre gli dei sono impegnati a contenere l'assalto del mostruoso Tifone, Crono avanza verso New York, dove il Monte Olimpo, apparentemente incustodito, aspetta solo di essere espugnato. Sarà compito di Percy e del suo agguerrito seguito di semidei fermare l'ascesa del Signore del Tempo e difendere la divina dimora dalle sue brame. Ma non sarà la sola minaccia che dovrà affrontare, perché l'attesa profezia che grava sul suo sedicesimo compleanno si avvererà. E mentre per le strade di Manhattan si combatte una guerra per la salvezza del mondo, Percy si troverà faccia a faccia con un terribile presentimento: che il nemico più forte contro cui sta lottando sia il proprio destino."
Le mie opinioni:
Giunge così alla sua inevitabile (e alquanto prevedibile) conclusione la serie di cinque libri dedicata al giovane semidio Percy, figlio di Poisedone e di una normalissima donna mortale.
Tutto secondo i pronostici, mi verrebbe da dire; tutto in ordine e secondo copione, senza andare incontro a drastici cambiamenti o grossi colpi di scena di sorta.
E si deve probabilmente proprio a questa linearità, a questa candida e onesta mancanza di pretese, il lieve senso di tedio che ho avvertito per tutta la durata della lettura.
Riordan chiude il cerchio (o, per meglio dire, il primo dei suoi cerchi, calcolando che una seconda serie di avventure incentrata sullo stesso personaggio è già iniziata e approdata anche in Italia..) e lo fa a modo suo, vale a dire cercando di risultare il più frizzante, naturale e casual possibile.
Peccato che tutto questo brio, questa ostentata leggerezza pop da tormentone musicale dell'estate, a parer mio si sposi decisamente poco bene con la descrizione di un'apocalittica battaglia mitologica per la salvezza della Terra e con la cronaca della morte di svariate centinaia di persone, ivi compresi parecchi ragazzini.
Altrettanto maldestro mi è parso il tentativo dell'autore di rinnovare una formula di per sé già fin troppo collaudata (la sua), per combinarla con altri elementi tipici pescati a casaccio da questo o quell'altro fantasy epico, senza tenere in alcun modo conto delle peculiarità della sua opera (la serie è quanto di più lontano si possa immaginare dall'aggettivo "epico", per come la vedo io! XD)
Malgrado il profondo affetto che mi lega al Monte Olimpo e ai suoi eccentrici abitanti (il mio preferito di sempre? Ma l'irriverente e ironico Signor D, naturalmente! XD), questa volta non posso certo dire di essere rimasta soddisfatta.
La verità è che il libro, a tratti, mi ha profondamente annoiato, e che persino la componente filo-mitologica della serie, che un tempo mi divertiva immensamente, in questo volume ha acquisito un certo sapore di stantio.
Eppure, non me la sento neppure di affibbiare un giudizio interamente negativo a quest'ultima fatica di Percy e dei suoi amici semidivini.
Rick Riordan è uno scrittore per bambini molto, molto pigro XD, che non rischia certo di spremersi troppo le meningi per cercare di lasciare a bocca aperta i suoi lettori, ma è anche abile, a modo suo, e decisamente capace di aiutare il lettore a instaurare un duraturo legame affettivo con i suoi personaggi.
Solo, ecco, mi pare che ormai le sue storie comincino a perdere colpi, e a risentirne in termini di freschezza ed entusiasmo.. vale a dire le due qualità che, ne "Il ladro di fulmini" (e in parte anche ne "La battaglia del Labirinto", se per questo!), mi avevano permesso di innamorarmi del pittoresco Campo Mezzosangue e delle sue scatenate leggende viventi.

Giudizio personale: 6.0/10

NB: potete leggere le recensioni di "Percy Jackson e la maledizione del Titano" e "Percy Jackson e la battaglia del Labirinto" cliccando sui rispettivi titoli in azzurrino! ^____^

:)


8 commenti:

  1. Sophie la tua recensione non fa una piega , ma sono indecisa sul da farsi..Vedremo..
    Un bacio serale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella, ciao! ^___^ In fondo è una serie piacevole, e ne consiglierei sempre la lettura.. Grazie per essere passata, un abbraccio grande a te! :)

      Elimina
  2. Ciaoo, prima di tutto si respira un atmosfera gotica qui dentro che mi piace un sacco *_* (mi piace molto come genere e amo gli accessori anche se non mi vesto così) per quanto riguarda questo libro io li ho tutti in ebook ma sono sempre indecisa se leggerli perchè non vorrei che mi annoiano >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hello a te, e grazie mille, Eika! ^___^ neppure io seguo un abbigliamento molto "dark" (anzi, conta che nell'armadio avrò almeno tre maglie con stampato sopra il faccione di Hello Kitty e che il colore dominante è sicuramente il bianco XD) eppure il genere gotico è la passione di una vita! *__* per quanto riguarda Percy Jackson, puoi sempre provare il primo volume: non dovesse piacerti, si conclude comunque in modo abbastanza soddisfacente da non costringerti per forza a leggere anche gli altri! :D

      Elimina
  3. Sono d'accordo su tutto, ma i difetti che hai trovato in questo libro personalmente li ho avvertiti fin dall'inizio. Serie molto carina, ma il tono scanzonato e - a volte - superficiale imho la penalizza un po'... e le nuove avventure non sono del tutto certa di volerle recuperare :P
    Se ti può interessare, in inglese c'è una serie simile e adorabile che però sfrutta le divinità nordiche (The Blackwell Pages di K.L. Armstrong e M.A. Marr)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neppure io sono del tutto certa di iniziare la seconda serie, Kate... Anzi, almeno ora come ora, la vedo abbastanza improbabile come cosa! :p appena ho un secondo corro a leggere la trama della serie che mi hai indicato, sono curiosissima!! *___* grazie mille!! :)))

      Elimina
  4. Non mi esprimo perché non ho letto nessun libro di questa serie, però sarei curiosa di iniziarla! Mi sa che approfitto del fatto che è stata pubblicata l'edizione tascabile a 5 euro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa è decisamente la serie ideale da prendere in versione tascabile, Aenor.. Non fartela sfuggire! ;D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...