venerdì 21 novembre 2014

10 film distopici da vedere


"Per distopia s'intende una società indesiderabile sotto tutti i punti di vista. Il termine, da pronunciarsi "distopìa", è stato coniato come contrario di utopia ed è soprattutto utilizzato in riferimento alla rappresentazione di una società fittizia (spesso ambientata in un futuro prossimo) nella quale le tendenze sociali sono portate a estremi apocalittici."

La prima parte de "Il canto della rivolta" è finalmente approdata nelle sale di tutta Italia, e io sono qui, impegnata a contare letteralmente le ore che mi separano dal fine-settimana e dalla visione del film! *___*

Dopo aver aperto il post di oggi con un'esauriente spiegazione tratta da wikipedia, vi propongo, per ingannare l'attesa, una breve (si fa per dire...) classifica personale relativa ai miei dieci film di genere distopico preferiti.
Se avete ulteriori titoli da suggerire oltre a questi, mi raccomando, amici, fatevi sotto: ogni consiglio sarà come sempre più che gradito! ^____^



1. V per Vendetta

"Chi è l’uomo che nasconde la sua faccia sfregiata dietro una maschera? Eroe o folle? Liberatore o oppressore? Chi è V... e chi si unirà a lui nel suo audace piano per distruggere il regime totalitario che opprime la nazione? Dai creatori della trilogia di "Matrix" arriva "V PER VENDETTA", una visione rigida e avvincente del futuro, tratta dall’omonimo fumetto dalla trama spiccatamente eversiva. Nathalie Portman interpreta Evey, una giovane operaia che deve decidere se il suo eroe si è trasformato nella minaccia da combattere. Hugo Weaving è V, un coraggioso e carismatico combattente per la libertà guidato dal desiderio di vendicarsi di coloro che lo hanno sfigurato. E Stephen Rea è il detective che conduce una caccia disperata per catturare V prima che faccia scoppiare una rivoluzione. La posta in gioco sale. La tensione diventa elettrica. L’azione esplode. Voi da che parte state? Nel mondo di V, non c’è spazio per il compromesso."


2. Hunger Games/La Ragazza di Fuoco

"Ogni anno, nelle rovine di quello che una volta era il Nordamerica, la capitale della nazione di Panem, costringe ognuno dei suoi dodici distretti a nominare un ragazzo ed una ragazza per partecipare agli Hunger Games. Una contorta punizione per una passata rivolta, oltre ad essere una tattica intimidatoria del governo, gli Hunger Games sono un evento televisivo nazionale nel quale i “Tributi”combattono l’uno contro gli altri finché rimarrà un solo superstite.La sedicenne Katniss Everdeen si offre volontaria al posto di sua sorella per partecipare ai giochi e dovrà contare unicamente sul suo acuto istinto e sui consigli di un ubriacone ex vincitore dei giochi, Haymitch Abernathy, quando si troverà adaffrontare Tributi super allenati, che hanno dedicato la loro vita intera alla preparazione dei Giochi. Se mai dovesse far ritorno a casa, il distretto 12, Katniss si troverà di fronte all’impossibile scelta di contrapporre la sopravvivenza all’umanità, la vita all’amore."


3. L'Esercito delle 12 Scimmie

"Nel 2035 la gente vive un'altra dimensione. Miliardi di esseri umani si sono estinti a causa di un virus mortale che ha infettato il mondo: l'ha scoperto il virologo Leland Goines, premio Nobel. La superficie della Terra è diventata inabitabile; i pochi superstiti vivono nelle viscere di quella che fu Philadelphia, con il virologo e la sua équipe di gelidi scienziati ed un gruppo di prigionieri. Fra costoro vi è James Cole, che viene scelto ed equipaggiato per spedirlo in quella metropoli, all'indietro nel tempo a raccogliere informazioni. Cole sbuca nelle strade nevose di una città terrificante pressoché morta, dove passeggiano le fiere e i rarissimi relitti umani. Lo spirito e le forze di Cole (il riluttante "volontario") non sono però esauriti. Preso per pazzo (e forse lo è, ridotto tale dalla convivenza con gente folle, tra cui soprattutto Jeffrey, il giovane figlio di Leland, che lo ha fatto internare): ha intuizioni acute (pensa che il destino degli uomini sia ormai decretato per sempre) però si aggrappa ad un brandello di memoria infantile: la visione di un aeroporto, dove un bimbetto assiste ad una sparatoria..."


4. Matrix


"Percezione: il mondo che abbiamo ogni giorno sotto gli occhi è reale. Realtà: questo mondo è una beffa, un complesso inganno ordito dalle onnipotenti intelligenze artificiali che ci controllano. Proprio così. Acrobazie fatte con la mente. Immagini stupefacenti per tecnologia. Azione mozzafiato. Keanu Reeves e Laurence Fishburne guidano la lotta per liberare l'umanità in MATRIX, il cyberthriller da vedere e rivedere, scritto e diretto dai fratelli Wachowski. La storia è incandescente e gli effetti speciali delineano nuovi territori della cinematografia, imprimendole violente vibrazioni."




5. I figli degli uomini

"Londra 2027. Il cielo è grigio, la terra è scossa dagli attentati terroristici, gli immigrati vengono deportati, le donne non fanno più figli.
In una società governata dalla violenza e dalla guerra civile, nella quale la razza umana è destinata ad estinguersi, la vita di Theo, ex attivista, si intreccia con quella di una giovane donna di colore Kee, rimasta miracolosamente incinta dopo 18 anni di infertilità della razza umana.
Con l’aiuto di Jasper Palmer e dell’ex moglie Julian Taylor, Theo lotterà per condurre la ragazza in salvo verso la nave di Progetto Umano, un gruppo formato dalle più grandi menti del mondo che lavorano per una società nuova…"




6. Blade Runner




"Rick Deckard si aggira per la giungla d’acciaio e microchip della Los Angeles del 21mo secolo. È un “blade runner” a caccia di replicanti criminali, prodotti di una genetica ormai estremamente sofisticata. Il suo compito: ucciderli. Il loro crimine: voler essere umani."









7. Il pianeta delle scimmie

"Tre astronauti americani, dopo un viaggio a bordo di una nave spaziale che li ha fatti avanzare nel tempo per duemila anni, approdano su di un pianeta popolato da una società barbarica: un piccolo impero retto da scimmie evolute, nel quale gli uomini - privi di parola e di intelletto - sono considerati nè più nè meno che come bestie. Uno solo dei tre astronauti, Taylor, riesce a sopravvivere a una battuta di caccia delle scimmie. Imprigionato, è fatto oggetto di molte attenzioni da parte di due giovani scimmie intellettuali che intendono servirsi di lui per dimostrare che la scimmia discende dall'uomo. Questa teoria evoluzionistica alla rovescia cozza però contro la fanatica opposizione di un vecchio scimmione gran sacerdote, che fa condannare per eresia i due protettori di Taylor. L'astronauta, dopo aver sofferto ogni genere di umiliazioni, riesce a fuggire in una zona inaccessibile alle scimmie, e qui fa un'orribile scoperta: quel pianeta misterioso sul quale è approdato non è altro che la Terra; i duemila anni trascorsi hanno visto gli uomini distruggersi tra loro con l'atomica, degradarsi al livello di animali e cedere il posto alle scimmie."


8. The Giver - Il mondo di Jonas



"Ambientato in una società futuristica in cui l'Umanità ha scelto di annullare tutte le differenze tra le persone al fine di evitare conflitti dilanianti, la vita scorre tranquilla e asettica. 
L'ordine regna sovrano e l’unico legame con un passato "contaminato" dalle passioni è la "Cerimonia dei 12" durante la quale un individuo viene scelto come Custode delle Memorie dell'Umanità. 
Quando il compito toccherà all'adolescente Jonas, la conoscenza di ciò che è stato lo porterà a voler scardinare per sempre l'ordine precostituito."



9. Equilibrium



"In un futuro distopico, le emozioni sono tenute sotto controllo grazie ad una droga sintetica imposta dallo stato. Non c'è più violenza, ma anche i sentimenti sono sopiti. Per garantire l'equilibrio vigilano squadriglia di controllori che impongono punizioni severissime a chi sgarra. Ma quando uno dei controllori (Christian Bale) va in crisi e si pone domande sul suo vero compito, la resistenza ha una concreta speranza per rovesciare lo stato delle cose.







10. In Time



"In un futuro non troppo lontano il gene che causa l'invecchiamento è stato isolato ed estinto. Per evitare la sovrappopolazione, il tempo è diventato la valuta con cui la gente paga per le necessità ed i lussi. I ricchi possono vivere per sempre, mentre gli altri cercano di negoziare per la loro immortalità. In questo contesto, un giovane ragazzo, di modeste origini, dovrà fuggire da un organo di polizia corrotto: i Custodi del Tempo."






:)

21 commenti:

  1. Me ne manca giusto qualcuno... :)

    RispondiElimina
  2. Tra questi ho visto solo Il pianeta delle scimmie e L'esercito delle dodici scimmie (che mi ha inquietata tantissimo).. Matrix non sono mai riuscita a terminarlo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi pare di aver letto in giro che presto verrà realizzata una serie tv ispirata al film de "L'esercito delle dodici scimmie", pensa...
      Spero sia vero, la guarderei proprio con piacere! ^____^

      Elimina
  3. In time mi ha attirata con l'idea, ma ammetto di essermi annoiata da morire e non ricordo nemmeno se sono arrivata al finale :/
    Ti sconsiglio il film tratto da Fahrenheit 451: è tremendo >___<
    Di film da consigliare... ho sentito parlare molto bene di Brazil, anche se devo ancora vederlo. Di quelli che invece ho visto: Nirvana; Strange Days e il vecchio RoboCop (a metà tra distopia e azione pura)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi segno subito "Brazil" (che così, a occhio, mi ispira un bel po'...) e "Robocop", allora, grazie mille! ^___^
      "Strange Days" e "Nirvana" li ho visti, e mi sono piaciuti tantissimo! *___*

      Elimina
  4. VxVendetta è un must!!!Io l'ho adorato *-* ....mentre in lista da vadere ho I figli degli uomini e l'esercito delle 12 scimmie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io amo tantissimo "V per vendetta", è uno dei miei film preferiti in assoluto! <3
      Spero ti piacciano i due film che ancora ti mancano da vedere... sono fra loro molto diversi, ma ugualmente interessanti, secondo me! :D

      Elimina
  5. Fantastica lista Sophie!! Di questi non ho visto solo The Giver, L'esercito delle 12 scimmie, Equilibrium e In Time. Gli altri li ho amati tutti e li rivedrei anche subito! A me Fahreneit 451 non era dispiaciuto, ma consideriamo che è vecchissimo (anni '60), sembra fatto con un budget ridottissimo e capisco che magari non piaccia tanto! Molto meglio, è 1984, e soprattutto Arancia Meccanica , davvero imperdibile!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per Fahreneit 451 non era il budget il problema (lovvo i film vecchi fatti con due lire <3), ma che l'ho trovato proprio un brutto adattamento che snatura il libro :(
      Arancia Meccanica mi manca, dici che lo può apprezzare anche chi non ha amato il libro?

      Elimina
    2. Credo addirittura che il film sia un filino meglio del libro di Burgess... La prima volta che l'ho visto (oltre a rimanerne profondamente scioccata) non avevo letto il libro, poi l'ho letto e mi ha chiarito qualcosina e infine ho visto di nuovo il film per un esame di storia del cinema, e l'ho amato! Credo che la colonna sonora aiuti tantissimo nella riuscita del film, qua Kubrick si è proprio superato!!

      Elimina
    3. Su "Arancia meccanica" condivido assolutamente il tuo parere...
      E' passato troppo tempo dalla prima volta che l'ho visto, e dovrei riguardarlo, anche perché probabilmente adesso sarei in grado di cogliere ulteriori sfumature, anche al di là dell'enorme shock che mi ha comportato guardarlo XD...
      Non ho mai letto libro, però. Quasi quasi, vorrei recuperarlo! ^___^

      Elimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. L'idea alla base di In Time è geniale, peccato che poi il film sia la classica americanata senza capo né coda, secondo me ç_ç In ogni caso voglio assolutamente vedere V per Vendetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che a me invece "In time" è piaciuto parecchio? Nonostante la presenza di Justin Timberlake come protagonista (alias un cantante che non ho mai potuto sopportare XD), e pensa che quel giorno sono finita al cinema praticamente per caso! :D
      "V per vendetta" è meraviglioso... uno dei miei film preferiti di sempre! *___*

      Elimina
  8. V per vendetta e Matrix sono i miei preferiti! (E pensare che la prima volta che vidi Matrix non ci capii una mazza >-<), mentre bello spunto di riflessione lo dà I figli degli uomini (mi è piaciuto anche per la tecnica con cui sono state realizzate alcune scene). Non conoscevo Equilibrium e mi manca da vedere il classico Blade Runner... io ti consiglio anche Daybreakers- L'ultimo vampiro, che mostra una società distopica dove tutti si sono trasformati in vampiri e gli umani scarseggiano e così anche il sangue per alimentarsi. Particolare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Rosa: mi segno subito "Daybreakers"... non lo conoscevo, ma sembra esattamente il mio genere di film! Cercherò di recuperarlo a breve! *____*

      Elimina
  9. Di questi ho adorato Hunger Games e In Time! The Giver non mi ha colpita più di tanto, trovo che il libro sia più bello, e di molto.
    Invece, non vedo l'ora di vedere V per Vendetta *^*, non ne ho ancora avuto l'occasione, ma m'ispira moltissimo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh, "The Giver" sarà sicuramente fra le mie prossime letture. Se è addirittura meglio del film (e non ne dubito, perché è quasi sempre così), so già che mi piacerà tantissimo! ^____^

      Elimina
  10. Ho visto solo Hunger Games :3 altri film distopici che mi sono piaciuti sono Divergent e Maze Runner! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li devo recuperare entrambi... per ora ho letto solo i libri! :D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...