giovedì 6 novembre 2014

Prossimamente in Italia: il piccolo angolo del fantasy che verrà - Episode #3

Buon pomeriggio, ragazzi! ^____^

Prima di correre a leggere i capitoli finali di "Mr Mercedes", quest'oggi vi propongo un piccolo salto nel futuro...
I tre titoli che vi illustrerò di seguito sono stati infatti di recente annunciati in Italia; le rispettive case editrici ci hanno fatto sapere che le traduzioni arriveranno presto, ma ancora non si conoscono, chiaramente, date d'uscita troppo precise. Quelle riportate fra parantesi sono pertanto da considerarsi come puramente indicative! ;D


- L' anello di Faitoren, di Emily Croy Barker (The Thinking Woman's Guide to Real Magic, casa editrice Giunti, febbraio 2015)

"Nora Fisher si è bloccata con la sua tesi e il suo ragazzo sta per sposare un'altra donna.
Durante un miserabile weekend al matrimonio di un'amica, Nora comincia a girovagare fino a camminare attraverso un portale che la introduce in un mondo diverso, in cui lei viene trasformata in una squisita e stupefacente bellezza.
Prima che sia passato troppo tempo, si ritrova con un gruppo di nuovi amici molto "glamour", mentre la sua relazione con il magnifico, autoritario Raclin comincia a surriscaldarsi. E' quasi troppo bello per essere vero.
Ma poi l'elegante apparenza si infrange. Il nuovo mondo fantastico di Nora si tinge di sfumature dark, una fiaba che inizia ad andare incredibilmente male.
Riuscire a farcela richiederà la messa in pratica di tutte le abilità che Nora sia mai stata in grado di imparare.
Il suo unico, vero alleato - e uno molto riluttante, per giunta - è il mago Aruendiel, una figura cupa, solitaria, dotata di una lingua tagliente e di un passato avvolto nel mistero.
E a Nora occorrerà diventare la studentessa di  Aruendiel - e imparare la magia in prima persona - se vorrà avere qualche speranza di sopravvivere..."


- L' anno del demone - Le cronache delle spade di Inazuma, Vol 2, di Steve Bein (Year of the Demon, casa editrice Fanucci, novembre 2014)


"Oshiro Mariko, l'unico detective donna del Dipartimento della Polizia Metropolitana di Tokyo, ha ricevuto la sperata promozione nella squadra Narcotici, e con essa arrivano nuovi colleghi, un nuovo caso, e un nuovo pericolo. Uno dei capi della yakuza ha messo una taglia sulla sua testa, ed è disposto a fare un passo indietro solo se lei ritroverà un'antica maschera scomparsa dalla sua abitazione a seguito di un raid della polizia. Ma Mariko 
non sa che quella maschera ha un potere ipnotico, né che è legata a un antico culto omicida, e non sa nemmeno come possa essere collegata alle spade di Inazuma, che lei stessa ha imparato a maneggiare. Sa solo che deve agire in fretta, prima che il potere della maschera metta in ginocchio l'intera Tokyo e la yakuza torni a reclamare la sua testa."



- Shadow - La terra delle anime perse, di Sarah Fine (Sanctum, casa editrice Mondadori, febbraio 2015)


"Il mio piano: Entrare in città. Prendere Nadia. Trovare una via d'uscita. Semplice."
"Una settimana fa, la migliore amica  di Lela Santos, Nadia, si è uccisa.
Oggi, grazie a un rituale dell'addio andato storto, Lela si ritrova in paradiso, a guardare da lontano una vasta città cinta dai cancelli - l'inferno.
Nessuno cammina mai di sua spontanea volontà verso il Cancello dei Suicidi, verso un luogo avvolto dall'oscurità e infestato da creature depravate.
Ma Lela non è nessuno - è determinata a salvare l'anima della sua migliore amica, anche se questo dovesse significare sacrificare la sua possibilità di vivere in eterno nell'aldilà.
Mentre Lela lotta per trovare Nadia, viene catturata dalle Guardie, enormi creature, niente affatto umane, che pattugliano le infinite strade oscure della città.
Il loro leader, fin troppo umano, Malachi, è diverso da loro sotto ogni punto di vista, tranne uno: la sua efficienza letale.
Quando incontra Lela, Malachi formula il proprio piano: portarla fuori dalla città, all'istante, anche se questo dovesse significare lasciarsi Nadia alle spalle per sempre.
Malachi sa qualcosa che Leila ignora - la città oscura non è il posto peggiore dove Lela potrebbe finire, e lui non si fermerà davanti a niente pur di impedire questo fato..."


:)

11 commenti:

  1. Il primo non sembra niente male anche perchè la protagonista non sembrerebbe una sedicenne in crisi ormonale!Il tavvero troppi ultimammeerzo come ambientazione pare promettente ma è una YA e ne sto leggendo troppi ultimamente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comprendo perfettamente la sensazione da "indigestione di "YA": ora come ora mi sento quasi guarita, ma ci sono (decisamente) passata anch'io! :P
      Per il momento, il libro di Emily Croy Barker è quello che fa sperare anche me: magari avrei tenuto il titolo originale, che mi suona più intrigante, però a livello di trama direi che non c'è male... potrebbe valere la pena di tenerlo d'occhio, insomma! ^____^

      Elimina
  2. Questa volta non sono particolarmente attratta da nessuno dei titoli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh, io invece, stavolta, sono abbastanza curiosa nei riguardi di tutti e tre. Il libro di Steve Bein, poi, lo comprerò sulla fiducia: mia sorella ha da poco finito il primo volume della serie, e me lo ha consigliato in termini abbastanza entusiastici... voglio proprio buttarci un'occhiata anch'io, adesso! :D

      Elimina
  3. Oddio, non sapevo che "L'anno del demone" uscisse questo mese! Lo comprerò sicuramente, perché il primo mi era piaciuto un sacco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, Aenor, ricordo la tua recensione! Anche a mia sorella è piaciuto tanto, l'ha finito giusto di recente! :D
      Inutile precisare a questo punto che lo voglio anch'io!!! *___*

      Elimina
  4. Risposte
    1. Vero, Mik: anche a me ispirano molto tutti e tre! ^____^

      Elimina
  5. Il primo sembra carinissimo *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo penso anch'io, Gaia: infatti mi ispira decisamente parecchio, almeno per il momento!!! ^____^

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...