giovedì 15 gennaio 2015

Recensione: "The Water Diviner" (film)




Titolo originale: The Water Diviner
Regia: Russell Crowe
Cast: Russell Crowe, Jai Courtney, Olga Kurylenko, Isabel Lucas, Deniz Akdeniz, Jacqueline McKenzie, Ryan Corr, Damon Herriman, Cem Yilmaz, Robert Mammone, Michael Dorman
Anno: 2015

"Il film, ambientato quattro anni dopo la devastante battaglia di Gallipoli, in Turchia, durante la Prima Guerra Mondiale, vede protagonista Connor, un agricoltore australiano che intraprende un lungo viaggio verso la Turchia alla ricerca della verità riguardo la sorte dei suoi tre figli, dati per dispersi in battaglia. Qui instaura una relazione con una bellissima donna turca, proprietaria dell'albergo in cui alloggia. Animato dalla speranza e forte dell'aiuto di un ufficiale turco, Connor attraversa il Paese sulle tracce dei suoi figli."


Per la prima volta, dopo anni di onorata carriera e una filmografia lunga un chilometro, l'attore Russel Crowe decide di fare il "grande passo" e di girare il suo primo film in qualità di regista.
Per la sua opera d'esordio, la star de "Il Gladiatore" ha scelto una vicenda strettamente legata alla storia della sua terra, la natia Australia: l'odissea dell'umile rabdomante Joshua Connor, cercatore d'acqua nelle sconfinate praterie desertiche, che nel 1919 intraprese un viaggio attraverso l'oceano, alla disperata ricerca dei corpi dei suoi tre giovani figli, caduti fianco a fianco a Gallipoli, là dove ebbe luogo una delle più sanguinose battaglie della Prima Guerra Mondiale.

Sotto tantissimi punti di vista, "The Water Diviner" si eleva al rango di racconto universale, descrivendo la crociata personale di un uomo provato e tormentato, l'epopea di un padre disposto a tutto pur di riunire la sua famiglia (in questa vita o nell'altra... e che mi si perdoni la pessima battuta/citazione! XD); nello stesso tempo rappresenta anche, però, una sofferta rievocazione degli infiniti orrori generati dalla guerra, degli interminabili massacri e lutti portati dalla natura aggressiva, egoista e violenta dell'animale umano.
È un film molto, molto trascinante dal punto di vista emotivo, indubbiamente, che fa della buona interpretazione fornita dal protagonista Crowe il suo principale punto di forza, e che vanta il grande pregio di un'imparzialità, di una sorta di addolorata lucidità che non si fa alcuno scrupolo di dire le cose come stanno, senza limitarsi a distribuire colpe e a tracciare un netto confine fra buoni e cattivi: l'amara verità è che, quando due nazioni scendono in guerra, sono entrambe responsabili degli scempi, delle brutalità e delle vite spezzate, e le atrocità commesse da ambo le fazioni sono destinate a tormentare l'identità e le pagine insanguinate della storia di entrambi i Paesi, per sempre.

La prima metà del film, si deve dire, secondo me non è valida quanto la seconda.
Ho imputato, da perfetta profana del campo, la responsabilità della cosa soprattutto all'inesperienza del regista Crowe, che per una quarantina di minuti abbondanti si limita a dirigere con polso sorprendentemente debole quella che, ai miei occhi, ha avuto tutta l'aria di una lunga sequenza di immagini sconnesse.
Nel complesso, però, la pellicola riesce a regalare indubbiamente emozioni forti, a commuovere e a farsi valere.
A me è piaciuto, ergo ve lo consiglio! ;D

Giudizio personale: 7.0/10



8 commenti:

  1. Non so, nonostante il tuo commento positivo la mia antipatia per Russel Crowe ha fatto precipitare questo film in fondo alla lista delle cose da vedere :(
    Forse quando lo passeranno in tv ci farò un pensierino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un film che si adatta benissimo anche allo schermo della tv, Kate, secondo me... lo puoi recuperare benissimo anche così, ti assicuro! ;D

      Elimina
  2. Lo guarderò sicuramente!!! ^^ Non posso resistere ai film di Russel Crowe e sono curiosa di vedere il suo esordio come regista!! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che ti piacerà, Pila. Penso proprio di sì: se sei una fan dei film di Crow (come lo sono io), ti convincerà quasi certamente! ^____^

      Elimina
  3. Nonostante blogger e siti vari lo massacrino senza nemmeno averlo visto, mi incuriosisce! La storia è intrigante e il trailer convincente: voglio assolutamente vederlo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? Pensa che io sono andata a vederlo senza neppure prendermi la briga di leggere un commento o una recensione... così, a scatola chiusa :P
      Alla fine, direi che mi è andata abbastanza bene: è un film che ha il suo perché, secondo me! ^^

      Elimina
  4. Ho visto il trailer e mi ispira, cercherò di andarlo a vedere! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è male, secondo me, Aenor... non è male! ;D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...