mercoledì 30 marzo 2016

Recensione: "Batman VS Superman - Dawn of Justice" (film)

 
Titolo: Batman VS Superman - Dawn of Justice
Regia: Zack Snyder 
Cast: Henry Cavill, Ben Affleck, Amy Adams, Jesse Eisenberg, Gale Gadot, Diane Lane, Jeremy Irons, Laurence Fishburne 
Anno: 2016

"Mettete contro i due più grandi eroi del mondo e l'impensabile diventa inevitabile, assumendo la forma di un vero scontro sismico: Batman, il giustiziere mascherato, cavaliere delle tenebre e Superman, l'imbattibile alieno dello spazio, chi pensate possa vincere in un simile duello?
Batman v Superman: Dawn of Justice, con Ben Affleck nel ruolo di Batman/Bruce Wayne e Henry Cavill in quello di Superman/Clark Kent nel primo film per il grande schermo che vede la presenza contemporanea dei due personaggi. Temendo le azioni incontrollate di un Supereroe semidio, il potente giustiziere di Gotham City affronta il più rispettato eroe dei nostri tempi di Metropolis, mentre il mondo si divide su quale tipo di eroe abbia veramente bisogno. E con Batman e Superman in lotta tra di loro, una nuova minaccia si staglia rapidamente all'orizzonte, ponendo la razza umana nel più grande pericolo mai affrontato prima."


Emotivamente parlando, ho sempre trovato coinvolgenti i film di Zack Snyder.
A eccezione del reazionario (e visionario) "Watchmen", li ho amati praticamente tutti, senza riserve o quasi... dal primissimo e inquietante "L'alba dei morti viventi", fino al più recente e commovente "Man of steel".
Dev'esserci una sorta di sintonia speciale, fra me e le opere di Snyder; qualcosa che mi rende suscettibile al loro fascino, e che mi permette di tenermi i film del regista americano particolarmente cari.
 
Cosa posso dire?
Non negherò nessuno dei difetti che la critica ufficiale e una larga fetta del pubblico internazionale  stanno imputando a questo film.
Dawn of Justice” è caotico, decadente, ridondante, pieno zeppo di scene che prevedono la partecipazione (mai troppo speciale) di Ben Affleck.
La sceneggiatura getta un sacco di carne nel fuoco e lascia troppi interrogativi in sospeso.
E’ la sacrosanta verità, signori e signore…
Ma siamo proprio sicuri che "Dawn of Justice" sia solo questo?!
Un coacervo di sbagli e peccati senza alcuna possibilità di redenzione, lati positivi, elementi interessanti, interpretazioni lodevoli?

Onestamente, non sono d’accordo con questa versione dei fatti.
Per quanto mi riguarda, ad esempio, posso dichiarare di aver amato le ambientazioni mature, cupe e barocche del film, così come la sua struttura complessa, stratificata e densa di simboli.
"Batman VS Superman" è stato definito da molti come un film "mitologico", e credo con ottime ragioni.
Ci propone il ritratto (completamente anti-marveliano) di alcuni supereroi disincantati, cinici e pieni di rancore, e ci invita a scegliere la nostra personale versione della storia: chi sono, in realtà, questi fantomatici paladini della giustizia?
I difensori degli oppressi?
Oppure invincibili, egocentrici semidei, scesi dal cielo per ottenere la nostra adorazione, o magari addirittura per soggiogarci tutti?
I protagonisti del film di Snyder sono tutte queste cose insieme, e tanto altro ancora.
Si tratta, forse prima di tutto, di un gruppo di individui solitari, tristi, dimenticati, oppressi, emarginati; messi alla berlina da una società che non li comprende e smania al solo pensiero di imbrigliare il loro potere, regolamentare la loro diversità, assassinare il loro potenziale.
Supereroi intesi come figure mistiche e misteriose, quindi, di portata quasi religiosa; incommensurabilmente forti, veloci, scaltri... ma anche spaventosamente vulnerabili, ricchi di difetti e innamorati del genere umano, legati a noi da quel tipo di amore folle, irrazionale e appassionato di cui gli uomini stessi, ormai, non sembrano più capaci.
 
Il film di Snyder, per come lo vedo io, è nato da un progetto complesso, ambizioso; inadatto al palato dei fan dei cinecomics più tradizionali, o almeno di larga parte di essi (di noi), in quanto atipico, imperfetto e imprevedibile, sfugge alle genere del regole, provando a reinventarne di proprie; in qualche caso l'innovazione è efficace, in altre si rivela un fiasco totale... ma io ho intenzione di lodare il tentativo di Snyder in ogni caso.

Il punto, secondo me, è che puoi leggere "Dawn of Justice" su più livelli; puoi lasciarti intrigare dalle sue mille sfumature di significato, oppure limitarti a etichettarlo come un film sui supereroi "anomalo", bizzarro e anticonvenzionale.
Le tematiche non riescono a legarsi bene insieme come avrebbero dovuto, questo è sacrosanto. La “canzone” intonata dal film non è sempre armonica, e questo purtroppo penalizza il risultato complessivo del progetto.
A un certo punto potresti essere portato a pensare, come alcuni hanno fatto, che Snyder abbia provato a scimmiottare Nolan e Whedon, fallendo nell'obiettivo.
Non è così che la vedo io, non proprio.
Chiaro che Snyder non è Nolan: il regista di “300” non è raffinato, non è sottile, e nemmeno lontanamente altrettanto impeccabile.
Non assomiglia neanche a Whedon, il mito assoluto della mia adolescenza, con il suo carico inimitabile di ironia, buffi personaggi e disfunzionale umanità.
Cionondimeno, "Batman VS Superman" porta l'inconfondibile marchio stilistico di un regista dotato di una chiara visione, e guidato da un sanissimo istinto; perché a un certo punto bisogna anche piantarla di fare paragoni e confronti, secondo me, e cominciare a pensare piuttosto a ciò che Snyder effettivamente è: vale a dire multi-mediale, catartico,  citazionista, affabulatore, spettacolare, e- in due semplici parole - altamente cinematografico.

Il risultato dei suoi sforzi, alla resa dei conti, può fare presa sull'immaginazione individuale dello spettatore, oppure no.

Non credo proprio che vi scomunicherò, se verrete a raccontarmi che il film vi ha annoiato, o che non vi è piaciuto affatto... Voglio dire, se non lo faccio ogni volta che sento "bestemmiare" qualcuno a proposito della presunta inutilità del mio adoratissimo "Sucker Punch", state pur certi che riuscirò a trattenermi anche stavolta! ;D

Il mio è solo il parere di una spettatrice, una singola opinione fra migliaia...
Alla resa dei conti, quindi, l'unica cosa che ci tenevo a farvi sapere è questa: sono stra-felice di aver visto "Dawn of Justice", e aspetterò con ansia smodata l'appuntamento in sala con "Wonder Woman", in uscita a giugno dell’anno prossimo.
Non fosse altro che perché Gal Gadot è grandiosa nei panni della supereroina più famosa di sempre (come non dubitavo!), non vedo l’ora di scoprire qualcosa in più sul suo conto! ^_____^


Regia: 7.0/10
Sceneggiatura: 6.0/10
Cast: 7.5/10
Scenografie: 8.0/10
Colonna sonora: 7.0/10
Coinvolgimento emotivo: 8.5/10

Verdetto finale: 7.4/10


Girl Power: 

 Nel prossimo post, parleremo di:


 Una manciata di libri di genere horror/fantastico in arrivo a primavera...


9 commenti:

  1. di sicuro al cinema lo salto, cmq darò un occhiata al bluray, sono troppo curioso...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono stata in grado di decifrare l'astio della critica (non è un capolavoro, okay... ma non lo sono neppure i vari Capitan America, Thor, Hulk e via discorrendo...), per cui resto convinta della mia opinione: è un film divertente, se fossi in te gli concederei tranquillamente una possibilità! ;D

      Elimina
  2. Adoro i film con i supereroi!❤ Preferisco Batman a Superman, ma la presenza di entrambi mi incuriosisce molto, lo guarderò sicuramente!😊 PS: Il gatto che vedi sul mio blog è di mia zia e si chiama Lex come il cattivo di Superman!😂 Si chiamava già così quando l'ha adottato, ma è un nome alquanto buffo per un gatto!🐱 A presto!😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, che bel nome per un gattino!!! Tua zia è stata fortunata... a trovare un micio così bello, e pure fornito di un nome così spiritoso e simpatico, per giunta! <3
      Di norma, preferisco Batman anch'io... dal momento che non posso soffrire Ben Affleck, però, stavolta ammetto di aver tifato per Superman per l'intera durata del film! :P

      Elimina
  3. non è molto il mio genere, e batman poi - chissà perchè - non l'ho mai sopportato :D
    ma superman *_* ho amato la vecchia versione con christopher reeve, un cult negli anni della mia infanzia
    ci farò un pensierino, in streaming ovviamente :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che hai citato, è di gran lunga il miglior Superman di tutti i tempi! *____*
      Anche i film di Snyder sono interessanti, in ogni caso... appena ti capita l'occasione, prova a buttarci un'occhiata! ;D

      Elimina
  4. L'ho trovato un film con molti difetti e tante cose che avrebbero potuto fare meglio, ma nell'insieme mi sono divertita (anche in alcune scene che non credo fossero lì per far ridere :P) e in un film intitolato Batman v Superman imho è la cosa più importante. Sono felicissima che abbia fatto così tanti soldi al botteghino da potersene fregare della critica, perchè il (o i?) film sulla Justice League lo voglio proprio vedere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono scoppiata a ridere forte solo quando è apparsa Wonder Woman in costume per la prima volta, ed è stata tutta colpa di mio padre: era sinceramente convinto che si trattasse di Xena, e io e mia madre abbiamo impiegato un quarto d'ora, all'uscita dal cinema, per fargli capire che stava prendendo un granchio! XD
      Comunque è vero, di momenti (involontariamente) comici ce ne sono a iosa... neanche a me è dispiaciuto, perché mi sono divertita un mondo.
      Speriamo che i film sulla Justice Leage siano numerosi! *____*

      Elimina
  5. A me ispira tantissimo, soprattutto per l'atmosfera cupa (ho un debole per questo genere di film), e non vedo l'ora di vederlo *_* sarà un po' strano vedere Ben Affleck nei panni di Batman, ma vabbè ^^"

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...