giovedì 28 aprile 2016

Recensione: "Il Cacciatore e la Regina di Ghiaccio" (film)



Titolo originale: The Huntsman - Winter's War
Regia: Cedric Nicolas-Troyan
Cast: Chris Hemsworth, Charlize Theron, Emily Blunt, Jessica Chastain, Nick Frost, Sheridan Smith, Sam Claflin, Sophie Cookson , Sope Dirisu.
Anno: 2016 
Trama Spoilerosa: 
"Molto tempo prima che la lama di Biancaneve trafiggesse la regina cattiva Ravenna, sua sorella Freya era stata vittima di un terribile tradimento e per questo aveva deciso di lasciare il Reame. Possedendo il dono di poter congelare ogni suo nemico, la giovane Regina dei Ghiacci aveva trascorso decenni in un lontano palazzo innevato, formando una legione di letali cacciatori, tra cui Eric e la guerriera Sara, per scoprire infine che i suoi due prediletti avevano contravvenuto al suo unico dettame: chiudere per sempre il cuore ai sentimenti. Venuta a conoscenza della scomparsa della sorella, Freya chiama a sé i soldati ancora al suo fianco per restituire lo Specchio delle Brame all'unica strega ancora in grado di gestirne il potere. Dopo aver scoperto di poter resuscitare Ravenna dagli abissi dorati, le due malvage sorelle con la loro forza oscura rappresentano una doppia minaccia per le Terre incantate. Le armate sembrano inarrestabili, ma ci penseranno i cacciatori esiliati per aver contravvenuto alla regola principale della loro Regina a capovolgere la situazione, unendo le forze."



Non appena ho saputo che qualcuno, lassù fra i picchi dorati dell'Olimpo hollywoodiano, intendeva realizzare un sequel di “Biancaneve e il Cacciatoresenza Biancaneve, la prima cosa che ho pensato è stata: “okay, questo sarà il classico film spilla-soldi confezionato ad arte tanto per sfruttare l'ondata travolgente del successo di Chris Hemsworth."
Mmm...
No, aspettate: in realtà questo è stato il secondo pensiero; il primo suonava qualcosa del tipo “ma che diavolo avrà mai combinato la Stewart, per farsi buttare fuori dal seguito del “suo” film in questo modo?!”

Con il passare dei mesi, mio malgrado, ho cominciato ad avvertire le prime scintille di interesse risvegliarsi lentamente.
L'annuncio che Jessica Chastain sarebbe entrata a far parte del cast, nel ruolo di una misteriosa guerriera dai capelli fiammeggianti (prego notare: la mia adorata Jessica Chastain…); l'introduzione di un nuovo e tormentato personaggio malvagio, interpretato da Emily Blunt, il possibile ritorno in scena della perfida e splendida Strega Ravenna (Charlize Theron)...
Insomma, tutto ha complottato contro di me per spingermi a cambiare idea e correre in sala; alla fine, immagino di aver semplicemente ceduto al richiamo della magia nell'aria, perché dopotutto i film fantasy che escono ogni anno si possono contare sulle dita di una mano sola.

E…
Be’, se vi è capitato di vedere il primo film, sono certa che saprete esattamente cosa aspettarvi da questo prequel/sequel incentrato sulle gesta del solare e ammiccante Cacciatore Erik. La storia parte gettando un po’ di luce sul suo passato e sulla genesi della cosiddetta Regina di Ghiaccio, alias Freya, la sorella minore della Regina Ravenna in persona. Continua nel più prevedibile dei modi, e si conclude svelando il più grande segreto di Pulcinella della storia; un “colpaccio di scena” che perfino uno studente delle elementari sarebbe stato in grado di prevedere, se volete sapere la mia opinione, e che mi ha fatto alzare gli occhi al cielo mentre me la ridevo fra me e me per l’ingenuità di certe trovate.

La trama, in ogni caso, carina e edulcorata quanto basta, è un semplice protesto e serve più che altro a legare insieme una serie di gag spiritose e/o avventurose infarcite di stereotipi e situazioni già viste cento volte; le tematiche sono le stesse di sempre, adattissime a un pubblico di bambini, o comunque a quello formato dagli spettatori meno in vena di sottigliezze psicologiche e complicazioni varie.
La maggior parte dei dialoghi sono atroci, e ad oggi non so come siano riusciti gli attori a pronunciare certe assurde banalità conservando una faccia solenne e concentrata, manco che stessero recitando il “Re Lear”.

Persino come fiaba, “Il Cacciatore e la Regina di Ghiaccio” funziona a metà, perché non offre alcuna morale al di fuori del classico adagio “l'amore trionfa su ogni cosa e tutte le streghe di questo mondo si meritano ogni singola goccia d'odio che siamo disposti a riversare su di loro”.
Gli effetti speciali, in compenso, sono spettacolari, proprio come è lecito aspettarsi da un film ad alto budget.
La regia priva di personalità e il finale scontato non aiutano a risollevare le sorti del progetto; ci riescono invece, anche se solo in parte, l'ironia di alcuni personaggi e il fatto che il film scorra via liscio come l'olio, senza picchi di estrema spiacevolezza o momenti di noia particolarmente fastidiosa.


Regia: 6.0/10
Sceneggiatura: 4.0/10
Cast: 6.0/10
Scenografia: 6.5/10
Colonna sonora: 6.5/10
Coinvolgimento emotivo: 5.0/10

Verdetto finale:  5.7/10


 Girl Power: 



14 commenti:

  1. Per me un sei pieno, va'. Mi sono divertito. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che il primo mi era piaciuto un pelino di più? Forse perché godeva dell'effetto sorpresa... chissà! ^____^

      Elimina
  2. Secondo me già la mancanza della Stewart gioca a favore del film (non me ne vogliano i suoi fan, ma la trovo espressiva come un pezzo di legno) XD
    Il film lo guarderò, forse, in home video: mi par di capire che il difetto più grosso del primo capitolo (la palese mancanza di uno sceneggiatore) non sia stato affatto risolto O_o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le Stewart nel ruolo di Biancaneve non era solo pietosa: per me risultava proprio imbarazzante, nel senso che, mentre la guardavo aggirarsi in quel bosco, provavo proprio un po' di vergogna al posto suo... la stessa cosa che mi succederà quando guarderò Alicia Vikander calarsi nella tutina succinta di Lara Croft, immagino! XD
      Comunque sì, secondo me il difetto principale di questo sequel è la mancanza di una storia, nel senso più assoluto del termine: si tratta solo di un pretesto per far tornare il scena i muscoli di Thor... ehm, Erik, o poco più! :P

      Elimina
  3. Quoto Katerina parola per parola. XD

    RispondiElimina
  4. mmm- passo e lo vedrò forse in home video, ma solo come riverenza al comparto femminile :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima idea... decisamente ottima! ;D

      Elimina
  5. non è proprio il mio genere ma ero tentata a guardarlo, forse dovrei prima recuperare il precedente...
    vabbè dai per ora passo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si tratta di film molto semplici, Angela, abbastanza dimenticabili ma anche carini da guardare, in una serata tranquilla... C'è di meglio in circolazione, ma se ti piacciono le fiabe, potrebbe comunque valere la pena fare un tentativo! :D

      Elimina
  6. Come hai letto nel post che avevo scritto un mese fa il primo film non l'ho particolarmente apprezzato causa Kristen Stewart e situazioni troppo dark! Però questo secondo capitolo ho capito che è migliore del primo, lo guarderò sicuramente in dvd!😊 A presto!👋

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cast ha fatto un gran salto di qualità, Vanessa: questo, almeno, te lo posso assicurare! :D

      Elimina
  7. Il primo non mi era dispiaciuto (certo, non è il mio film preferito e non è un capolavoro, ma non mi era dispiaciuto) quindi guarderò anche questo, anche se con la dovuta calma :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La penso come te a proposito del primo! :D
      Credo che questo sequel sia abbastanza decoroso, si mantiene molto sul livello del film originale, quindi... sì, credo che potrebbe piacerti! ^____^

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...