mercoledì 25 febbraio 2015

Recensione: "I diari della mezzanotte - L'ora segreta"




Titolo originale: The Secret Hour
Autore: Scott Westerfeld
Serie: I diari della mezzanotte, Vol. 1
Disponibile: anche in italiano, edito dalla Newton!
Trama: "Allo scoccare della mezzanotte, dalle pieghe del tempo nasce un'altra ora, in cui il mondo si congela, le normali leggi fisiche vengono sospese, e creature letali tornano da un passato antichissimo, di nuovo in caccia, di nuovo affamate. Solo chi è nato a mezzanotte in punto, come Jessica e i suoi amici, può muoversi nell'ora segreta. Per quei sessanta minuti, ogni giorno, il mondo si colora di una spettrale luce blu e tutti gli esseri umani si paralizzano, tranne loro. E i difetti per cui a scuola gli altri studenti li prendono in giro si trasformano in incredibili doni: Rex acquista una vista speciale, Melissa legge nel pensiero, Dess forgia armi mortali, e Jonathan sa volare. Ma anche Jessica ha un dono. E proprio per questo le creature della mezzanotte cercano così disperatamente di ucciderla."
Le mie opinioni:
"L'ora segreta" è un libro che mi ripromettevo di leggere da parecchio tempo; almeno da quando, mesi fa, sono incappata per caso in "Afterworlds", l'ultima uscita dell'autore Scott Westerfeld, e ho finito con l' innamorarmene (quasi) perdutamente.

Devo dire di aver scoperto in questo "L'ora segreta",  edito anche in (pseudo-)italiano dalla Newton Compton, un romanzo YA a sfondo sovrannaturale dal ritmo dinamico e frizzante, ricco di elementi di novità e di azione serrata.
Non certo un capolavoro assoluto del genere, capitemi bene; sono anzi rimasta piuttosto sorpresa dall'approccio un po' superficiale dimostrato dall'autore verso alcuni argomenti, e ancora più frastornata a causa della scelta di inserire un "amore istantaneo", scoppiato a tempo di record, fra due dei personaggi principali, una cosa abbastanza inconsistente e fumosa, soprattutto se azzardiamo un paragone con le tenerissime coppie presentate in "Afterworlds" (il binomio di scrittrici adolescenti Darcy/Imogen in testa a tutti).

La personalità di alcuni comprimari, inoltre, mi è parsa purtroppo un po' abbozzata, e Melissa, fra tutti, è stata l'eroina che mi ha convinto meno, probabilmente proprio perché un personaggio come il suo, teoricamente molto complesso e stratificato, avrebbe avuto bisogno di molto più spazio, per riuscire a emergere in modo appropriato.
Jonathan, dal canto suo, mi è parso un tipo molto simpatico e divertente, ma anche indicibilmente fesso in alcuni momenti; nel complesso, insomma, l'ho trovato un personaggio gradevole ma poco interessante, dal momento che la sua psiche semplice, da bambinone tutto sorrisi e istinti elementari, non mi ha offerto appigli di sorta per cercare di tentarne un'analisi un po' più approfondita o accattivante.
Jess e Dess mi hanno convinto, invece, almeno un po' di più, soprattutto perché hanno l'indiscusso merito, se non altro, di sembrare sempre molto più dinamiche, bizzarre e divertenti; i dialoghi che escono dalle loro bocche rappresentano infatti alcune fra le migliori battute del libro, senza contare il fatto che le loro osservazioni  assurde, bislacche e sopra le righe sono riuscite a strapparmi un sorriso in diverse occasioni.

Se devo essere sincera, però, il mio elemento preferito de "L'ora segreta" è dato soprattutto dai nemici dei cinque ragazzi, i temibili «oscuri».
Queste preistoriche, ancestrali creature della mezzanotte hanno infatti esercitato su di me un  fascino indiscusso, elettrizzando ogni mio neurone e spingendomi a voltare freneticamente una pagina dietro l'altra. Anche i poteri che Westerfeld ha deciso di assegnare ai suoi cinque ragazzi, del resto, mi sono sembrati oltremodo originali, oltre che very, very cool XD; verso la fine del libro, non stavo più nella pelle dalla curiosità di scoprire quale fosse l'abilità speciale toccata in serbo a Jess, e non posso certo dire di esserne rimasta delusa!

In conclusione: una lettura veloce e ricca di verve, di magia e di momenti umoristici, adatta al pubblico dei più giovani, priva di tempi morti o di particolari complicazioni durante la lettura, che ha senz'altro tutte le carte in regola per piacere un sacco ai fan di Rick Riordan o Holly Black! ^____^

Giudizio personale: 7.3/10


8 commenti:

  1. Non lo conoscevo, magari ci farò un pensierino (anche se il fatto che sia uscito per la Newton mi spaventa XD)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa buona è che la Newton ha fatto uscire anche la trilogia completa, per lo meno, e a pochissimo prezzo: ci si può davvero pensare, secondo me è un ottimo affare! ;D

      Elimina
  2. Sembra carino, però ora come ora non mi ispira. Non aiuta che sia uscito per la Newton XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho preso un sacco di tempo fa, altrimenti forse avrei optato direttamente per l'inglese... penso che forse, senza strafalcioni grammaticali vari ed eventuali, l'avrei amato! ^____^

      Elimina
  3. Rex e Melissa mi hanno fatto così tanta tenerezza... Ho adorato la trilogia!! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero tanto che venga concesso molto più spazio a tutti e due, nel prossimo libro... come coppia, mi piacciono molto più loro due, rispetto a Jess e Jonathan! ^____^

      Elimina
  4. Mi incuriosisce...se ce l'hanno in biblioteca gli darò uno sguardo! ^^ Mi piace molto l'idea dell'ora segreta *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea è grandiosa, sono proprio d'accordo con te! *____*
      Se lo leggerai, spero tanto che possa piacere anche a te! ^____^

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...